La relazione con un border è una relazione intensa, emozionante, ma spesso distruttiva e pericolosa, che lascia l’altro partner svuotato, impotente di fronte ai continui attacchi del partner. Ho detto NO e NON alle richieste ma al modo in cui stava cercando di manipolare……. Presenta i servizi offerti e le zone in cui opera Contatti. Mi ha lasciato lui… improvvisamente, ammesso che esista, da un giorno all’altro. La malattia di cui oggi soffre gran parte dell’umanità è inafferrabile, non definibile. Il peggio è pensare che io NON SONO ESISTITA. Il border ha registrato nella sua memoria che nessuno lo ama, che non ci si può fidare di chi si ama, perchè spesso è proprio quella persona che dovrebbe accudirci ed amarci a farci del male; i border sono spesso figli di genitori a loro volta affettivamente disturbati o abusati, che si sono presi cura di loro in modo inconstante, imprevedibile, inadeguato o lo hanno fatto per poi rinfacciarglielo, attraverso modalità  di relazione “paradossali” in cui alternavano momenti di amore a momenti di intensa rabbia (esempio una mamma tenera e carina prepara la pappa a suo figlio e un minuto dopo se si sporca ha una crisi di rabbia e gli urla contro che è un bambino cattivo che fa arrabbiare mamma e che quindi non merita quel pasto, lasciandolo senza cena). Nulla per molte persone. essendo io un terapeuta, per mestiere, non mi sento e non posso a livello etico darle un parere affinché “la sua terapia possa funzionare”. In generale, qualunque personalità che funzioni ad un livello border è associata ad un bambino abusato, deprivato, svalutato, abbandonato e collerico, che da adulto, si porta dietro quel vuoto incolmabile. Quindi non perché l’amore fosse finito ma per l’ultimo briciolo di istinto di sopravvivenza che mi era rimasto. Il funzionamento BORDER è associato a moltissimi disturbi di personalità, non a caso si parla oggi di BORDERLINESS per indicare un funzionamento distorto e alterato della personalità che invece può avere moltissime sfaccettature. con qualche regalino, biglietto… volevo fargli capire che c’ero. Guardo spesso alla televisione TV talk ed ho notato che, da qualche edizione questa parte la ragazza che si occupa di audience e che si chiama Sivia Motta, porta sempre la testa fasciata (che tra l'altro trovo le stia malissimo). Dopo un paio di anni di convivenza non riuscendo più a sopportare una simile relazione troncai e per un paio di anni ognuno andò per la sua strada, seppi dopo che lei finì in depressione con pensieri relativi al suicidio e iniziò una terapia con uno psichiatra .Siamo rimasti separati un paio di anni dove ci si vedeva sporadicamente ognuno facendo la propria vita, devo dire che lei continuava a cercarmi fino a che ci siamo rimessi assieme e nel primo anno il rapporto funzionava ed abbiamo avuto anche un figlio. Biografia notizie e galleria fotografica dedicati all'attrice italiana. Lei dovrebbe esporre questi dubbi al/alla sua terapeuta, manifestando l’esigenza di avere da lei/lui dei chiarimenti riguardo a questi dubbi, oppure lavorando sulla vostra relazione e fiducia e sulla sua esigenza di “tradirlo” attraverso un altro parere, che nasconde inconsciamente sfiducia verso il terapeuta. Ma oggi? Psicologa esperta in Affettività, Trauma e Relazioni. Io al massimo posso urlare, svilire (di certo non è bello ammettere di fare questo, mi sento subito dopo in colpa ma in alcuni momenti sono presa da una tale ansia e rabbia che non riesco a controllarmi) lui mi ha anche schiaffeggiato in pubblico una volta. Perché mio papà la leggeva tutti i giorni. Quello che però le chiedo é se con gli anni questi tratti tendono ad affievolirsi perché mentre se da piú giovane avevo tutti (tranne idee di suicidio) gli aspetti menzionati del border adesso riscontro una consapevolezza e un equilibrio piú sani e responsabili gli ho suonato il campanello una sola volta, è impazzito perché io invado la sua privacy, mi ha offesa, dato della stalker… ha staccato il campanello. Change ), You are commenting using your Facebook account. Io che si suicidi, mio padre questo è istigazione al suicidio , bene finisco in carcere volentieri a spese degli italiani faro qualunque laurea,solo io che rompevo per fargli togliere quei mobili da casa mia , ma nulla stavo seguendo un consiglio di un avvocato, ma nulla da fare intanto scopro che ha creato un account falso su skype e lo usava in casi in cui stavo cercando di mollarlo, non dico nulla e lo blocco, arriva il 25 ottobre 2017 viene a trovarmi con l’ausilio di mia mamma e gli rido in faccia perché a detta loro dovevo ragionare con il cuore e quando gli ho detto al cuore non si comanda non c’è nulla da ragionare, se ne ca con le lacrime di coccodrillo, intanto cercavo di vedermi con un altro arriva novembre e stranamente i miei genitori vengono a sapere che mi sento con questo tizio ma non sanno che ci sono andata a letto, questa persona decide di tagliare i rapporti visto che venivo pedinata dai miei genitori “secondo il mio pensiero “che avevano paura, arriva l’ultimo dell’anno mi lamento con gli amici di mio padre avendoli alle Spalle che ascoltano che loro stavano dalla sua parte ecc e che sarei stata disposta di andare a lavorare nei call center per liberarmi del mio ex e dei suoi mobili passa gennaio 2018 e arriva febbraio 2018 un giorno che stavo al call center viene a riprendere ciò che ha comprato e mi rimane i mobili di sua nonna a casa mia, passano i mesi viene a sapere ad aprile che mi è morta mia nonna materna e mi manda un messaggio di condoglianze e gli rispondo veloce grazie mille per le condoglianze ma ora la prego di Uscire dalla mia vita per sempre … Sparisce e riappare sabato scorso per vedere che fare con i mobili .. Mia mamma lo ha portato a tradimento in casa dalla cucina e gli dice con nonchalance che ho fatto la torta . Da quel giorno in cui ha rotto il telefono… ad agosto… non mi ha più voluto parlare. I primi tempi non sembrava un pazzo ma credevo che era troppo geloso, il primissimo episodio di comportamento strano era che iniziato a instaurare in me l’ansia di essere pedinata da amici suoi dal rientro dal liceo, oppure una volta che ero a fare shopping con mia mamma e mia sorella e mi manda il messaggio che ero circondata da maschiobi e non a fare shopping. Odiano in primis se stessi, per cui non possono accettare che qualcuno li ami e per questo se vivono una relazione stabile (raramente ci riescono) questa è perennemente messa a repentaglio dai loro continui attacchi al legame e dall’ossessività con cui si concentrano sul partner e sulle sue mancanze nei loro confronti. Facevo fatica a dire “ti amo” ad una donna e cercavo soltanto le donne più sbagliate…Lei, invece di scartarmi, ha scritto ad un dottore terapeuta per farmi guarire in modo che io e lei potessimo avere una speranza…Io lusingato ed emozionato, chiedo a lei di fidanzarci (era fine 2015) e dopo quel contesto, è iniziata una bellissima luna di miele dove lei sembrava l’altra mia metà! Salve Dott.ssa, La ringrazio! Manda messaggi se non rispondi spariscono per sempre ecc all’inizio ci credevo man mano non ci credevo più… Oppure mi costringeva passare le vacanze estive e pasquali e natalizie se ero a casa mia con i suoi familiari perché a detta sua suo padre era sul punto di morire, tra il 2010/2014 ho sempre passato natale all’estero quindi non ho avuto questo fardello ,ma lui mi rovinava la vacanza ogni volta dicendo che voleva avere i suoi genitori a natale e per lui le vacanze all’estero non era natale, una volta mi beccai come ho raccontato la colpa per una cosa, ma il bello che un’estate lo cercai di mollare e mi scasso tutta la notte con messaggi stando sotto lo stesso tetto visto che per ogni estate ero giù in Calabria da sua zia perché sua madre scendeva giù con suo marito, e credo che mi fece spaventare lui per farlo venire dove dormivo io, fece intervenire sua madre, sua zia e ci rimisi, passa un anno e annuncia che ci sposiamo io come una creatina non obbiettò e iniziamo ad organizzare manco i miei versano un pezzo di caparra lui perde il lavoro e mi riferisce che il capo l’ha licenziato perché si sposava con me e dice che sarò la sua rovina, passa il natale riesco ad annullare questo matrimonio ritrova il lavoro e io inizio a capire qualcosa non va intanto i miei stavano facendo una villa per me e per lui nel 2015 ho iniziato a pensare di mollarlo, e infatti chiesi la pausa di riflessione che non mi venne concessa, nel 2016 arrivarono i mobili nella casa dove dovevamo andare a convivere ma non volle mai trasferirsi diceva si tanto per farmi felice ma nello stesso tempo diceva che voleva andare a lavorare a Londra e qui feci intervenire i miei genitori perché voleva avviare una casa con me da sola dentro, l’11 settembre 2016 mi maledico da sola perché mi ero dimenticato era la mattina successiva a un matrimonio di suo cugino giù in Calabria io stavo dormendo e mi sono sentita baciare prima sulla guancia, poi scendere sul collo e poi sul seno visto che dormivo con una camicia da notte me la spostata, poi a scendere con le mani e mettere un dito nella vagina a lì per il momento mi sono svegliata e dato un bello schiaffo, mi riaddormento e archivio secondo me in un angolo della mia mente ,arriva ottobre e chiedo della tesi al mio relatore non capisco fin da subito perché scelgo storia dello stupro, intanto inizio a chattare con una persona che pensavo ultimamente e cercavo, a dicembre 2016 lo porto a mie spese a Milano per un concerto che mi interessava e per fargli capire che non esisteva solo la musica classica.
Santo 16 Gennaio, Tha Supreme Ok, Focaccia Con Pomodorini E Olive, Dio è Morto Nomadi Accordi, Case Singole In Vendita Reggio Emilia E Provincia,